Anziani al mare: consigli per la vacanza in spiaggia

15 luglio 2022 Salute e prevenzione
anziani al mare

L’estate è il momento dell’anno in cui più si sente il bisogno di concedersi un po’ di svago all’aria aperta, magari programmando qualche giorno di vacanza al mare. Se si vive con un anziano e si sta organizzando un periodo di ferie in sua compagnia, è tuttavia molto importante tenere conto delle esigenze del proprio caro per far sì che possa beneficiare appieno del relax tanto desiderato durante l’anno.

Ecco allora una piccola guida per le vacanze con gli anziani al mare: insieme passeremo in rassegna tutti gli accorgimenti da rispettare per far sì che siano sicure e piacevoli.


Quali sono i benefici del mare per gli anziani?

Se in generale una vacanza in riva al mare fa bene a qualsiasi età, i benefici di un soggiorno in una località balneare sono particolarmente preziosi per gli over 65, purché non ci siano condizioni di salute particolari e il medico non lo sconsigli. Nel caso di soggetti cardiopatici, ad esempio, sarà lo specialista a valutare la possibilità di trascorrere qualche giorno al mare e a fornire al paziente indicazioni utili per contrastare gli effetti che le alte temperature tendono ad avere su pressione, frequenza cardiaca e rischio di aritmia. 

Le località marine combinano una serie di vantaggi che incontrano le esigenze delle persone in età geriatrica: l’esposizione ai raggi UV, ad esempio, favorisce l’attivazione della vitamina D, che è responsabile dell’assorbimento del calcio e che aiuta a contrastare l’osteoporosi. Secondo alcuni studi, inoltre, la vitamina D sembrerebbe ridurre il rischio di crisi asmatiche e minimizzare l’insorgenza di problematiche come la rinite. I salutari effetti dell’esposizione al sole, poi, si combinano con quelli derivanti dalla possibilità di respirare aria meno inquinata: al mare, infatti, c’è una minore presenza di polveri sottili che hanno un’azione irritante sulle vie aeree. 

In generale, una vacanza di questo tipo fa bene anche all’umore: la possibilità per l’anziano di trascorrere qualche giorno lontano dalla monotonia, magari svagandosi in compagnia dei familiari, lo aiuta a contrastare la solitudine nella terza età, e a caricarsi di energie positive. 
 

Dove andare in vacanza al mare con gli anziani?

Nell’ottica di una vacanza rigenerante, a giocare un ruolo chiave è anche la scelta della destinazione. Su questo fronte è preferibile individuare un luogo non troppo lontano dalla città in cui l’anziano risiede, in modo da poter tornare a casa in tempi rapidi in caso di necessità. È opportuno, inoltre, scegliere una località turistica ben servita, con esercizi commerciali facilmente raggiungibili e con un lungomare che consenta di fare una passeggiata in comodità e sicurezza. 

L’Italia conta numerose cittadine balneari che offrono soluzioni adatte a tutta la famiglia, specialmente se ci si sposta con persone di età avanzata. Vediamo insieme una selezione di mete italiane suddivise per area geografica.

Nord Italia

Chi risiede in quest’area troverà più comode le destinazioni della Riviera Adriatica Veneta tra cui Bibione, Caorle e Jesolo, oppure potrà dirigersi sulla costa ligure e optare per Sanremo, Lavagna, Pietra Ligure e Varazze, che offrono ottime spiagge e clima mite. 

Perfetta anche la Romagna che consente di abbinare i benefici del mare alla possibilità di trascorrere qualche giorno di relax e spensieratezza in cittadine gradevoli e ben servite come Cervia, Marina di Ravenna o Igea Marina.

Italia Centrale

Se ci si sposta verso il centro Italia il Lazio rappresenta una valida soluzione: qui è possibile scegliere tra le spiagge di Anzio, Gaeta o Santa Marinella. 

Lo stesso vale per la Toscana, dove le splendide località della Versilia, come Marina di Massa o Marina di Pietrasanta, garantiscono temperature gradevoli e paesaggi affascinanti.

Si può infine optare per un soggiorno lungo le coste marchigiane, tra cui Marotta, Numana o Porto San Giorgio.

Sud e Isole

Più articolata la scelta per chi risiede nelle regioni del Sud: tra Puglia, Basilicata, Campania e Calabria, a seconda della città in cui si vive, è possibile trovare numerose soluzioni in linea con le esigenze dei villeggianti anziani. Lo stesso discorso vale per Sicilia e Sardegna, che sono tra le destinazioni balneari più richieste. 


Anziani al mare: quali accorgimenti adottare per una vacanza sicura?

Perché la villeggiatura sia per l’anziano un vero momento di relax è fondamentale curare tutti i particolari, dalla struttura scelta per il soggiorno al nécessaire per la spiaggia, senza dimenticare quelle semplici regole di sicurezza da rispettare affinché la sua salute non risenta delle temperature estive. 

Ecco un piccolo vademecum da consultare per prepararsi al meglio alla vacanza.

In che struttura soggiornare?

Quando si viaggia con un anziano o si prenota per lui una vacanza è importante mettere al primo posto le sue necessità, a partire dall’hotel o dalla casa in cui si sceglie di alloggiare. In quest’ottica è opportuno orientarsi verso una sistemazione senza barriere architettoniche e non troppo lontana dal mare. Sarà importante, inoltre, soggiornare nelle immediate vicinanze di un’area verde e fresca, come una pineta ad esempio, dove poter trascorrere i momenti più caldi della mattina o del pomeriggio.
 

La spiaggia

Che si preferisca la spiaggia libera o lo stabilimento attrezzato, l’aspetto fondamentale è che all’anziano non manchi mai una postazione dove poter sedere comodamente all’ombra. Se si preferisce la spiaggia libera, quindi, bisogna portare con sé ombrellone e sedie sdraio che gli anziani, spesso, preferiscono ai lettini. 

Anche la scelta della spiaggia non deve essere lasciata al caso: sebbene molte località italiane con coste alte e rocciose offrano paesaggi bellissimi, quando si parte con una persona non più giovane – che magari ha anche qualche problema di deambulazione – è bene optare per una costa bassa e sabbiosa, che degrada dolcemente verso il mare, per garantirle la possibilità di raggiungere la riva senza sforzi ed evitando il rischio che scivoli sulla roccia.
 

Anziani al mare: la sicurezza al primo posto

Una volta in spiaggia, è estremamente importante avere tutto l’occorrente per proteggersi dal sole e porre in atto comportamenti responsabili che non mettano a repentaglio la salute dell’anziano al mare. 

Ecco le principali regole da seguire:

  • evitare l’esposizione solare nei momenti più caldi: l’ideale sono le prime ore del mattino e il tardo pomeriggio.
  • Invitare il proprio caro a usare una crema solare con protezione 50 e a riapplicarla con frequenza, soprattutto dopo il bagno.
  • Riparare testa e occhi dai raggi UV usando un cappello a tesa larga e occhiali da sole.
  • Guidarlo nella scelta di abiti traspiranti.
  • Assicurarsi che mantenga un livello di idratazione ottimale, inoltre sarà importante predisporre una borsa termica per conservare al fresco acqua e bevande.
  • Predisporre pasti leggeri scegliendo pietanze a base di frutta e verdura, come abbiamo visto nell’articolo dedicato all’alimentazione degli anziani.
  • Accertarsi che il bagno venga fatto sempre a stomaco vuoto e in acque non troppo fredde.
  • Se autosufficiente, coinvolgere la persona nello svolgimento di un’attività fisica di leggera intensità, come ad esempio una breve passeggiata.
  • Mettere in valigia un paio di sandali di gomma per proteggere i piedi durante una passeggiata in prossimità delle rocce.


I servizi di PrivatAssistenza per una vacanza al mare con gli anziani

Una vacanza al mare in compagnia di un familiare anziano rappresenta un momento piacevole, ed è il modo migliore per consentirgli di trarre beneficio dagli effetti dell’ambiente marino. 

Un programma di questo tipo, tuttavia, può richiedere impegno sul fronte organizzativo perché è necessario andare incontro a tutte le esigenze legate all’età, soprattutto nel caso in cui la persona non sia autosufficiente e abbia bisogno di supporto nello svolgimento delle attività quotidiane.

Risponde a queste necessità il servizio Vacanze Serene di PrivatAssistenza, network che, grazie alla sua rete di oltre 200 sedi in tutta Italia, è in grado di garantire un servizio di assistenza agli anziani direttamente sul luogo di villeggiatura.

Scegliendo questa formula le famiglie possono contare sulla disponibilità di personale altamente qualificato che si occuperà dell’anziano per tutto il periodo richiesto. In base alle necessità espresse, infatti, verrà concordato un servizio di assistenza a ore, per alcuni giorni, oppure continuativo sul luogo di vacanza. 

A chi non può portare il proprio caro in viaggio, invece, il programma Vacanze Serene garantisce un servizio di assistenza personalizzato, disponibile a domicilio: in questo modo potrai partire con la consapevolezza che il tuo familiare sarà accudito a casa propria da operatori esperti e professionali.

Affidandoti al network di PrivatAssistenza potrai contare su un’operatività 24 ore su 24, anche nei giorni festivi. Contatta il centro più vicino a casa tua e trova la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Ultimi articoli del Blog


Polisonnografia domiciliare: cos'è e perché investire in questo servizio di telemedicina

La polisonnografia domiciliare rappresenta un’opportunità di investimento per gli imprenditori e un vantaggio per i pazienti. Scopri di più.

Il panorama del franchising in Italia nel Rapporto Assofranchising 2022

Il franchising è un accordo di affiliazione commerciale tra imprenditori. Scopriamo il panorama del franchising in Italia con i dati di Assofranchising.

I vantaggi di investire nell'assistenza domiciliare: l'esperienza del centro PrivatAssistenza di Mentana

Perché investire nell'assistenza domiciliare? Il responsabile del centro PrivatAssistenza di Mentana illustra i vantaggi di puntare su questo settore.