Anziani e Natale: come aiutare i nostri cari a vivere delle feste serene

13 dicembre 2022 Salute e prevenzione
anziani natale consigli feste serene

Per gli anziani è importante trascorrere il Natale in compagnia, circondati dal calore e dall'affetto di parenti e amici. Talvolta, infatti, questo periodo dell'anno è velato di nostalgia per il passato e di tristezza per le persone che non ci sono più, quindi per aiutare i nostri cari ad affrontarlo con lo spirito giusto è fondamentale trascorrerlo insieme a loro e non lasciarli soli.

In questo articolo, illustreremo come vivere al meglio le feste di Natale con gli anziani e come coinvolgerli nel rispetto delle loro esigenze, dei loro tempi e delle loro abitudini. Daremo consigli pratici su come organizzare le feste a casa e fuori, sugli accorgimenti da adottare se un anziano ha qualche problema di salute e su come preparare un menù di Natale adatto al lui.

Infine, forniremo suggerimenti sui regali migliori per coccolarlo e sulle attività da fare insieme per farlo sentire non solo amato, ma anche protagonista della festa.

Anziani: perché è importante non lasciarli soli a Natale

Le feste di Natale sono, per tradizione, un periodo di gioia e condivisione da trascorrere in famiglia, godendo della vicinanza dei propri cari. Per le persone anziane, tuttavia, il Natale può essere fonte di grande malinconia e tristezza e accentuare il senso di solitudine con cui, purtroppo, spesso si trovano a convivere.

L'invecchiamento, infatti, in molti casi si accompagna a un indebolimento della propria rete di sostegno familiare e sociale: può accadere che il coniuge e gli amici più cari vengano a mancare, che i figli vivano lontano, che la malattia riduca l'autonomia e le possibilità di coltivare relazioni e interessi, costringendo l'anziano a una vita di isolamento. Una condizione che aumenta il rischio di soffrire di depressione e che può diventare ancora più dolorosa durante le feste di Natale, quando la lontananza dai propri affetti può farsi sentire maggiormente ed essere particolarmente difficile da sopportare.

Per questo motivo, proprio nel periodo natalizio è fondamentale non lasciare soli gli anziani, organizzando momenti di ritrovo con parenti e amici che riempiano le loro giornate e li circondino di gioia e amore.

Consigli pratici per organizzare le feste di Natale con un anziano

Per far vivere agli anziani un Natale sereno è importante trascorrere tempo con loro, coinvolgerli e farli sentire partecipi dell'organizzazione dei festeggiamenti, ma anche programmare le occasioni di incontro e le attività nel rispetto delle loro esigenze. Le persone anziane tendono a essere abitudinarie e hanno routine quotidiane che è bene non stravolgere, per non rischiare di trasformare una giornata di festa in un motivo di stress e stanchezza.

Possono, inoltre, soffrire di qualche patologia di cui è essenziale tenere conto, in modo da prendersi cura della loro salute anche nel periodo natalizio.

Ecco qualche consiglio.

Festeggiare il Natale a casa o fuori casa

Festeggiare il Natale a casa, nell'abitazione in cui l'anziano vive con i familiari, da solo o con una badante, ha il vantaggio di permettergli di restare nel suo ambiente domestico, un luogo conosciuto, protetto e dotato di tutti i comfort a cui è abituato.

Questa soluzione è preferibile se l'anziano ha problemi di salute che gli rendono difficile spostarsi o se non è autosufficiente, quindi non può muoversi agevolmente e in autonomia.

Se invece non ci sono difficoltà di questo tipo e la famiglia decide di festeggiare il Natale al ristorante oppure a casa di amici o parenti, è utile adottare qualche piccolo accorgimento per assicurarsi che il proprio caro sia a suo agio anche fuori dallo spazio domestico.

Vivere una giornata di festa, diversa dalle solite e carica di emozioni, potrebbe infatti affaticarlo, quindi è bene organizzarsi per ridurre al minimo gli sforzi e dargli la possibilità di riposare, se ne sente il bisogno.

Se sono previsti pranzi o cene al ristorante è consigliabile sceglierne uno poco lontano dalla sua abitazione, per non sottoporre il proprio caro a un viaggio lungo e stressante e per avere l'opportunità di riaccompagnarlo rapidamente a casa se avverte la necessità di rientrare.

Se invece i festeggiamenti si svolgono da amici o parenti, è possibile chiedere loro di predisporre un angolo tranquillo, con un divano o una poltrona, in cui possa riposare un po' se dovesse sentirsi stanco.

In entrambi i casi, è importante rispettare le routine quotidiane degli anziani, mantenendo il più possibile invariati gli orari, sia dei pasti che del riposo notturno. Se, per esempio, hanno l'abitudine di andare a dormire presto, è preferibile organizzare un pranzo di Natale piuttosto che una cena, per non costringerli a restare svegli più a lungo del solito ed evitare che si sentano in imbarazzo perché vogliono andare a letto mentre la famiglia è ancora riunita intorno alla tavola.

Come comportarsi se l'anziano soffre di qualche patologia

Come abbiamo accennato, è possibile che il proprio caro abbia problemi di salute che rendono sconsigliati gli spostamenti: in questi casi è opportuno organizzare le feste di Natale a casa per non correre inutili rischi.

Se invece l'anziano soffre di qualche patologia che non gli impedisce di muoversi, trascorrere il Natale fuori casa in genere non è controindicato, se gli fa piacere. Nel caso in cui stia seguendo qualche terapia, è importante assicurarsi che, durante l'uscita, porti con sé un kit con i farmaci che deve assumere.

In presenza di problematiche complesse come demenza senile e Alzheimer, è necessario avere qualche accortezza in più. Luoghi molto rumorosi, con tante persone o luci troppo forti, infatti, potrebbero innervosire il malato, quindi è bene tenerne conto nell'organizzare i festeggiamenti. Se possibile, è meglio celebrare un Natale tranquillo a casa, con pochi invitati a lui familiari e con decorazioni natalizie molto sobrie, perché un ambiente estraneo, caotico e con persone che non conosce potrebbe disorientarlo e causargli un forte stress.

Un menù di Natale a misura di anziano

Anche nel decidere il menù dei giorni di festa è importante tenere presenti le condizioni di salute del nostro caro e le sue eventuali esigenze e preferenze a tavola. Patologie come il diabete e l'ipertensione, per esempio, richiedono attenzioni particolari nel controllo degli zuccheri e del sale. Per aiutare l'anziano a rispettare le indicazioni fornite dal medico o dallo specialista anche durante le festività, può essere utile adattare il menù alle sue necessità, per esempio prevedendo delle pietanze indicate per il regime alimentare che deve seguire, sia a casa che fuori.

Molti anziani possono avere problemi ai denti che causano loro difficoltà di masticazione: per aiutarli a godersi comunque il pranzo o la cena di Natale è consigliabile inserire nel menù cibi dalla consistenza morbida che possano mangiare agevolmente, come degli gnocchi, della pasta in brodo, del purè o delle crocchette di patate. Si tratta di accorgimenti importantissimi per metterli a loro agio e non farli sentire in imbarazzo. È preferibile anche evitare pietanze troppo elaborate, puntando su alimenti cucinati in modo semplice, che risulteranno più digeribili.

Naturalmente, prevedere un menù a misura di anziano significa prediligere piatti compatibili con le sue condizioni di salute, ma anche in grado di solleticare il suo palato: se c'è una ricetta che ama particolarmente, prepararla sarà un modo per farlo felice!

Cosa regalare a un anziano per Natale

Coccolare un anziano per Natale vuol dire anche sorprenderlo con un regalo che lo faccia sentire speciale. Stupirlo con un dono pensato apposta per lui, magari realizzato con le nostre mani, è un gesto piccolo ma significativo per dimostrargli affetto e vicinanza e ricordargli quanto è importante per noi.

Quali sono i regali di Natale più adatti? Sicuramente quelli che possono essergli utili nel quotidiano. Ecco qualche idea:

  • uno smartphone per anziani, semplice da usare e dotato di tasti e schermo di grandi dimensioni, ben leggibili anche in caso di problemi visivi, per mantenersi in contatto con figli, nipoti e amici;
  • una poltrona per anziani con meccanismi manuali o elettrici che aiutano ad alzarsi, sedersi, sollevare le gambe o stendersi senza fatica, perfetta per chi ha difficoltà nei movimenti o scarsa autonomia;
  • un televisore di grandi dimensioni, magari con abbonamento alla TV on demand, perfetto per gli anziani che, per problemi di salute o di scarsa autonomia, sono costretti a trascorrere molto tempo a casa;
  • un misuratore di pressione, utile per monitorarla senza bisogno di andare dal medico.

Oltre ai regali pratici, il nostro caro apprezzerà moltissimo anche un dono dal valore simbolico, che gli faccia capire quanto teniamo a lui, rievochi ricordi piacevoli e lo sproni a mantenere la mente attiva, contrastando il declino cognitivo che può verificarsi con l'invecchiamento. Ecco qualche idea:

  • un calendario con le foto di famiglia;
  • una playlist con le canzoni della sua giovinezza;
  • un album fotografico che ripercorre le tappe più significative della sua vita;
  • il suo dolce preferito preparato con le nostre mani;
  • una tazza con la foto dei suoi nipotini;
  • un accessorio personalizzato per il suo animale domestico, per esempio una ciotola con sopra scritto il suo nome;
  • un libro che susciti il suo interesse, come un volume fotografico sulla sua città;
  • un abbonamento a una rivista che ama, magari dedicata al suo hobby preferito, dalla cucina alla natura, dalla scienza all'enigmistica.

Le attività da svolgere insieme agli anziani durante le feste natalizie

Per gli anziani, avere la possibilità di passare del tempo con i propri cari durante le feste è una gioia immensa, che diventa ancora più grande se si tratta di tempo di qualità. È importante non limitarsi a stare insieme a loro, ma sfruttare queste occasioni di incontro per coinvolgerli in attività piacevoli, stimolanti, che li facciano sentire utili. E non solo il giorno di Natale o di Capodanno, ma durante tutto il periodo delle feste, a cominciare dai preparativi per pranzi e cene di famiglia. È essenziale rendere gli anziani parte attiva dell'organizzazione, non cedendo alla tentazione di escluderli per non farli stancare o preoccupare: avrebbero l’impressione di non poter essere di aiuto e questo smorzerebbe la felicità del Natale in compagnia.

Basta poco, invece, per coinvolgerli senza rischiare di affaticarli: è sufficiente affidare loro compiti fisicamente non impegnativi, come dare una mano nella scelta del menù o guidare nella preparazione di una ricetta di famiglia che è sempre stata il loro piatto forte per le feste. Può essere utile anche stimolarli a fare piccoli lavoretti creativi per realizzare delle decorazioni natalizie, con la carta oppure a maglia o all'uncinetto, a seconda delle loro passioni e inclinazioni.

Affiancare i familiari nell'organizzazione delle feste li farà sentire valorizzati nelle loro abilità e felici di poter dare un contributo perché tutto, dalla tavola agli addobbi, dal cibo all'atmosfera, sia perfetto.

Anche nei giorni di festa, oltre a chiacchierare, mangiare e scambiarsi i regali, è importante organizzare delle attività per anziani da fare insieme, scegliendole tra quelle che amano di più.

Ecco qualche idea:

  • giocare a carte o a tombola;
  • sfogliare con loro album di vecchie fotografie, spronandoli a raccontare aneddoti della loro vita;
  • guardare un film tutti insieme;
  • ascoltare musiche natalizie;
  • ballare, se le loro condizioni di salute lo permettono;
  • videochiamare un familiare lontano che non vedono da tempo;
  • uscire a fare una passeggiata per ammirare il paese o la città addobbati.

Ogni esperienza vissuta insieme li riempirà di emozioni e ricordi che porteranno nel cuore una volta che le feste saranno finite.

Natale Sereno: l'assistenza domiciliare per gli anziani durante le feste

Abbiamo spiegato quanto sia importante non lasciare soli i propri parenti anziani durante le festività natalizie. Purtroppo, però, a volte gli impegni di vita e di lavoro impediscono ai familiari di passare le feste in loro compagnia o di trascorrere con loro tutto il tempo che vorrebbero.

Può succedere se l'anziano vive lontano e i suoi cari non hanno la possibilità di raggiungerlo, oppure se possono farlo solo per pochi giorni. Non sempre un trasferimento nella loro abitazione per il periodo natalizio è consigliabile, soprattutto se l'anziano non è in grado di affrontare un lungo viaggio. Può anche accadere che la persona anziana viva in famiglia e che, durante le feste, i suoi cari abbiano la necessità di assentarsi per qualche giorno da casa e non possano portarla con sé perché la sua salute non lo permette.

In tutti questi casi è possibile rivolgersi con fiducia a PrivatAssistenza, prima rete nazionale di assistenza domiciliare ad anziani, malati e disabili con oltre 200 centri in tutta Italia

Per assicurare alla famiglie un'assistenza di qualità anche durante le festività natalizie, PrivatAssistenza mette a disposizione tanti operatori socio-assistenziali e sanitari, come badanti, OSS e infermieri, in grado di fornire supporto per pochi giorni o per periodi più lunghi, a seconda delle necessità. 

Se stai cercando un professionista competente e qualificato che possa prendersi cura di un tuo caro anziano, accudendolo con premura e aiutandolo a trascorrere un Natale sereno in compagnia, contatta il centro PrivatAssistenza più vicino a te.

Ultimi articoli del Blog


Liquido nei polmoni degli anziani: le cause e le cure di questo problema

Malattie cardiache e respiratorie, frequenti dopo una certa età, possono causare un accumulo di liquido nei polmoni degli anziani. Scopri di più.

I requisiti per essere riconosciuti come caregiver famigliari

Scopri i requisiti per essere caregiver e le agevolazioni riconosciute

Chi sono i SuperAgers e qual è il loro segreto?

Una ricerca americana ha studiato i SuperAgers, ottantenni con una memoria di ferro. Cosa hanno in comune questi anziani e quali attività prediligono?