Anziani connessi e sicuri: una guida all’utilizzo delle nuove tecnologie

15 ottobre 2020 Studi e ricerche
Anziani connessi e sicuri: una guida all’utilizzo delle nuove tecnologie

Nessuno può fare a meno della tecnologia, nemmeno i più anziani, non solo per moda, ma sempre più per necessità.
Le migliaia di app che aiutano a svolgere tante piccole azioni quotidiane e lo spostamento dall’off-line all’on-line di molte operazioni, come la prenotazione di una visita medica o di un biglietto, associati all’impossibilità di spostarsi per un lungo periodo, quello della quarantena forzata causa Covid-19, hanno dato una spinta alla diffusione dell’utilizzo di applicazioni e servizi online anche da parte dei più anziani. 

Per far sì che anche gli over 65 utilizzino nel migliore dei modi queste tecnologie, occorre però insegnare loro alcune buone pratiche, utili anche per non incorrere in brutte sorprese, come truffe online.  

Consigli pratici per guidare gli anziani all’uso della tecnologia e dei servizi online

Le principali app utilizzate dagli anziani sono quelle di messaggistica e di videochiamata, ovvero quelle che permettono loro di restare in contatto con parenti e amici. In realtà però, come sappiamo, le potenzialità di queste tecnologie sono davvero infinite e il loro corretto utilizzo può cambiare in meglio la vita degli anziani.

Vediamo di seguito tutto quello che è bene fare se vogliamo insegnare a un nostro caro a utilizzare app, internet e muoversi nella giungla dei servizi online:   

  • Usare tecnologie semplici. È sempre bene non obbligare l’anziano a scaricare e provare a utilizzare le ultime app messe sul mercato. Se infatti ha imparato a utilizzare un’applicazione, e con questa si trova bene, non c’è alcun bisogno di forzarlo a imparare a usarne una nuova o più complessa. È quindi opportuno verificare quale sia l’effettivo livello di conoscenza tecnologica dell’anziano, prima di costringerlo a utilizzare strumenti più complessi.
  • Scegliere sempre le applicazioni più intuitive. Quando si parla di anziani e tecnologia, semplificare è sempre l’arma vincente. Pertanto, nella scelta di quale app scaricare, è preferibile optare per quella che ha un’interfaccia semplice e intuitiva e che non necessita di tanti e complessi passaggi per essere utilizzata. Esistono per esempio alcune app di videocall, come Zoom, che non necessitano nemmeno di essere scaricate; pertanto, chi organizza la chiamata può definire le impostazioni e mandare il link al proprio caro, che dovrà limitarsi a cliccarlo per avviare la videochiamata.
  • Insegnare le funzionalità principali. Quando si insegna è bene armarsi di tanta pazienza e ritagliarsi tutto il tempo necessario per spiegarsi con chiarezza. Questo è ancora più vero quando si ha a che fare con un anziano, che, oltre all’effettiva difficoltà nell’approcciarsi a tecnologie del tutto nuove per lui, ha un’altra serie di complicazioni, come la difficoltà a vedere bene o a pigiare tasti e pulsanti. È bene quindi spiegare diverse volte i concetti, lasciando il tempo di capire e provare.
  • Insegnare a utilizzare gli e-commerce. Gli e-commerce possono rappresentare un’importante risorsa per quegli anziani che, anche per via di problemi motori, sono impossibilitati dall’uscire di casa per andare a fare compere. È importante insegnare loro a fidarsi solo di piattaforme certificate, come Amazon, nelle quali è più difficile si insedino delle truffe. Le prime volte è bene mostrare in che modo ricercare l’oggetto desiderato e fare vedere tutto il processo di acquisto, dall’inserimento nel carrello, alla conferma di pagamento.
  • Fare attenzione alle truffe online. Da sempre internet è il terreno fertile per la prolificazione di truffe, ancor più se a danno degli anziani, che molto spesso non hanno tutti gli strumenti per riconoscerle e difendersi. È quindi molto importante insegnare loro a non cliccare mai su qualcosa al di fuori dell’ordinario, come link o banner sospetti e, soprattutto, a non fornire dati privati e sensibili, come gli estremi della carta di credito, a sconosciuti.

Il processo di democratizzazione dell’accesso e dell’utilizzo di app e sistemi operativi sembra ormai avviato, dunque è importante iniziare a far familiarizzare gli anziani con queste tecnologie.

Applicando gli accorgimenti sopraelencati e con l’aiuto iniziale dei propri cari, tutti gli anziani potranno approcciarvisi in maniera più serena, imparando anche a comprenderne le potenzialità.

Ultimi articoli del Blog


L'importanza della lettura per gli anziani

La lettura offre numerosi benefici agli anziani, migliorando le funzioni cognitive e riducendo il rischio di decadimento mentale. Aiuta anche a ridurre lo stress, migliorare il sonno e favorire la socializzazione. PrivatAssistenza supporta la riabilitazione cognitiva e offre servizi di assistenza per anziani con demenza e Alzheimer. Contatta il centro più vicino per maggiori informazioni.

Telecardiologia: innovazione e cura per la salute cardiaca degli anziani

La telecardiologia permette il monitoraggio cardiaco a distanza, ideale per gli anziani. PrivatAssistenza offre servizi di telecardiologia e diagnostica domiciliare, garantendo assistenza cardiologica continua. Contatta il centro più vicino per elettrocardiogrammi e monitoraggio remoto.

Piaghe da decubito: cosa sono, chi ne è colpito, come curarle e prevenirle

Le piaghe da decubito, o ulcere da pressione, sono lesioni cutanee comuni nei pazienti allettati. Scopri cause, trattamenti e prevenzione su PrivatAssistenza, il network nazionale per assistenza domiciliare ad anziani e disabili. Visita il nostro shop online per prodotti e ausili selezionati.